Reprografia e diritti d’autore

E’ possibile fotocopiare liberamente il contenuto di un libro ?

E’ possibile liberamente, ma solo rispettando alcune regole.

Devi sapere che la SIAE corrisponde agli autori i diritti per la fotocopiatura dei testi da loro prodotti.

Secondo quanto sancito dalla legge n. 633 del 1941, poi modificata dalla legge 248 del 2000,la fotocopiatura (reprografia) dei testi è consentita solo se:

  • Viene effettuata ad uso personale o, al limite, per i famigliari più stretti.
  • Non supera il 15% del testo nella sua totalità.

La ripartizione dei diritti di reprografia viene effettuata sulla base di un sistema statistico la cui elaborazione è stata affidata da SIAE alle associazioni rappresentative degli autori ed editori.

Sempre sul sito della SIAE è presente un elenco degli autori irreperibili. Nel caso di autore defunto, sono gli eredi a percepire i diritti di reprografia. Anche in questo caso, sul sito della SIAE è presente un elenco degli eredi irreperibili.

Reprografia

Con la parola reprografia vengono definite tutte le tecniche di riproduzione in genere.

Alcuni esempi:

  • Riproduzioni fotografiche
  • Riproduzioni termografiche
  • Riproduzioni xerografiche
  • Riproduzioni litografiche
  • Ciclostile
  • Riproduzioni elettroniche

Se l’attività reprografica avviene senza il consenso dell’autore dell’opera, viene violato il suo diritto allo sfruttamento economico di tale opera.